LOCATIONS GORIZIA CLINIC - VIPAVSKA CESTA 58, 5000 NOVA GORICA, KOLOMBAN CLINIC - KOLOMBAN 54A, 6280 ANKARAN

Malattia di La Peyronie: correzione della curvatura del pene

DURATA DELL'INTERVENTO

120 - 180 minuti

ANESTESIA

Anestesia generale

RICOVERO

1 notte

I TEMPI DI RECUPERO

14 - 21 giorni

RITORNO AL SESSO

4 - 6 settimane

Congenita: la curvatura congenita dei genitali è una condizione caratterizzata da un pene ricurvo fin dalla nascita. Con la correzione aiutiamo a livellare i genitali, a mantenere la lunghezza dei genitali e a stabilire un'adeguata fermezza, che consente un rapporto penetrativo soddisfacente. La curvatura del pene si verifica a causa della malattia del tessuto connettivo della tunica (tunica albuginea) della breccia del pene.

Fatti chiave sulla procedura

- Molto spesso la curvatura è ventrale (verso il basso), ma può anche essere dorsale (verso l'alto verso l'ombelico) o laterale (lateralmente).

- La malattia di Peyronie si verifica nel 6-9% degli uomini chi hanno tra i 45 ei 60 anni, e possono affrontarla anche gli uomini più giovani (il 10% dei pazienti ha meno di 40 anni).

- Fino al 60% degli uomini affetti ha problemi di erezione (disfunzione erettile) e la depressione è presente nel 50% degli uomini affetti da questa malattia .

- Il trattamento della curvatura genitale congenita è di regola solo chirurgico.

- Il riconoscimento precoce e il trattamento riducono notevolmente la comparsa di disagio psicologiconei malati.

- Oltre alla malattia di Peyronie si verificano anche altre comorbilità e fattori di rischio come diabete, ipertensione, iperlipidemia, disfunzione erettile, fumo e consumo eccessivo di alcol.

"Il decorso naturale della malattia può essere suddiviso in due periodi, cioè fase. Queste sono le fasi acute e croniche della malattia. Nella fase acuta, il dolore si manifesta durante l'erezione e la graduale flessione dei genitali."

La malattia è caratterizzata dalla progressione della fibrosi della tunica albuginea e dalla formazione della cosiddetta placca che impedisce lo stiramento della tunica albuginea. Ciò può causare deformazioni del pene durante l'erezione, come curvatura, accorciamento, rientranza o restringimento del pene a forma di clessidra. Inoltre, potrebbe verificarsi anche un problema di erezione. Sebbene le ragioni dello sviluppo di questa malattia non siano del tutto chiare, esistono opzioni terapeutiche di successo che possono essere offerte ai pazienti.

Procedura di correzione della curvatura del pene

Il trattamento chirurgico è consigliato nella fase cronica della malattia, quando non è presente dolore durante l'erezione e la curvatura del pene rimane stabile per almeno 6 mesi. L’obiettivo principale dell’intervento chirurgico è correggere la curvatura del pene, mantenerne la lunghezza e stabilire una forza sufficiente per un rapporto sessuale soddisfacente. I potenziali rischi dell'intervento chirurgico comprendono l'accorciamento del pene (a seconda della tecnica chirurgica scelta), disfunzione erettile (aumento del rischio quando si utilizzano impianti), alterazione della sensibilità del glande (dovuta alla manipolazione del fascio neurovascolare ) e la possibilità di cicatrici palpabili o la presenza di materiale di sutura sotto la pelle. Quando l'intervento viene eseguito da un chirurgo qualificato, i rischi sono minimi.

Tra gli interventi chirurgici per la correzione della curvatura del pene si distingue tra quelli che accorciano e quelli che allungano il pene.

Gli interventi chirurgici che accorciano il pene vengono eseguiti sul lato più lungo del pene e non influiscono sulla funzione erettile. Vengono utilizzati in caso di deformità marcatamente distorte che ostacolano o impediscono notevolmente i rapporti sessuali. Il metodo dell'intervento chirurgico dipende dalla lunghezza del pene interessato, dal grado di curvatura, dalla funzionalità e dalle aspettative del paziente, per cui la valutazione psicologica è fondamentale.

Trattamento chirurgico che allunga il pene
viene eseguito sul lato più corto del pene. Questo metodo comporta l'incisione o la rimozione delle placche di Peyronie (nel caso della malattia di Peyronie) e la cucitura di un impianto (innesto) nel difetto del pene risultante (innesto autologo, allotrapianto, xenotrapianto, innesto sintetico). Viene utilizzato per mantenere la lunghezza del pene e per correggere deformità complesse e avanzate in cui l'accorciamento del pene non è accettabile.

Il rischio di deterioramento della funzione erettile si verifica nel 15%-25% dei pazienti operati. In caso di problemi, vi suggeriamo di prenotare una consulenza non vincolante, dove vi presenteremo in dettaglio tutte le opzioni di trattamento, la procedura e i risultati attesi.

Maggiori informazioni sulla procedura

Il decorso della malattia di Peyronie

Il decorso naturale della malattia può essere suddiviso in due periodi, cioè fase. Queste sono le fasi acute e croniche della malattia. Nella fase acuta il dolore si manifesta durante l'erezione e la graduale flessione dei genitali. In questa fase utilizziamo un trattamento non chirurgico, il cui scopo è ridurre il dolore e arrestare il processo stesso. La fase cronica della malattia si verifica 6-12 mesi più tardi, quando il dolore non è più presente e la curvatura si stabilizza. Il trattamento chirurgico viene utilizzato quando la deformità è fortemente espressa e quando i rapporti sessuali sono notevolmente difficili o addirittura impossibili. La scelta del trattamento chirurgico dipende dalla lunghezza dei genitali interessati, dal grado di curvatura, dalla funzione erettile e dalle vostre aspettative.

Preparazione per la procedura

Prima di iniziare il trattamento è importante valutare i fattori di rischio che possono portare alla malattia o peggiorarla (diabete, ipertensione, dislipidemia, fumo, alcol). La valutazione del carico psicologico è estremamente importante. Una concomitanza comune è la cosiddetta curvatura di Dupuytren nella zona delle mani e dei piedi. Parte della preparazione per la procedura è anche una valutazione della (potenziale) funzione erettile utilizzando l'Indice Internazionale della Funzione Erettile (IIEF). In caso di disfunzione erettile consigliamo anche un esame ecografico Doppler del pene in erezione.

Prezzo informativo per la correzione della curvatura del pene

Il prezzo della correzione della curvatura del pene dipende dalle specificità di ciascun individuo e viene determinato alla fine della consultazione.

Pagamento di base

3800

PAGAMENTO UNICO

Popolare

105

MENSILE IN 36 RATE

Chiedici o iscriviti per una consulenza con un medico specialista

Se sei interessato a qualcosa relativo ai nostri interventi, inserisci i tuoi dati nel modulo sottostante. Ti chiameremo e fisseremo una consulenza non vincolante.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Nome
con prefisso internazionale (es. per la Slovenia aggiungere+386)
Newsletter
Open chat
Let's chat!
Estetika Fabjan
Hello 👋
Shoot us a message on WhatsApp!